Viaggio in Serbia lungo i sapori del Danubio - Confluenze

Viaggio in Serbia lungo i sapori del Danubio

Una metà non comune e una grande scoperta.. ed è solo un inizio. Musiche, sapori e atmosfere davvero inaspettate e per questo ancora più sorprendenti. Mi è venuta davvero la voglia di continuare a...Scoprire i Balcani!

E’ stato un intenso viaggio di scoperta in  un paese a me sconosciuto,  è stata la condivisione con  una ventina di persone differenti ma tutte interessanti, è stata la giusta alternanza tra momenti seri e momenti di puro divertimento, è stata  la scoperta di cibi nuovi e alcol a fiumi, è stata la navigazione su un fiume  bellissimo , la musica, i balli,  e poi i bravissimi Eugenio Berra e Mirjana . M sono sentita privilegiata  e spesso felice. Grazie!

— Donata

L’emozione di una partenza racchiude molte attese: verso i compagni con i quali condividere giorni ed attività, luoghi  da  scoprire, persone  nuove  da  incontrare, diversità con  le  quali confrontarsi. Questo viaggio in Serbia ha  incontrato tutte  le  nostre  aspettative e  quello che  abbiamo ancor piu’  apprezzato, oltre  alla bellezza dei luoghi, è stata  la  grande ed appassionata preparazione  di chi  ci ha  accompagnato, (Eugenio, Mirjana, Vittorio, Ronnj..) tanto autentica  e  curata  da  stimolare la necessità  ad approfondire gli stimoli che ci sono stati dati. E poi l’incontro con  persone  che  credono nel lavoro che  fanno e  che sanno trasmetterlo anche attraverso l’ospitalità e la  proposta  di piatti sempre  eccellenti. Tutto questo con  un  gruppo di bella socialità, che ti fa star bene. Gran bel viaggio!

— Loredana

Arrivare a Belgrado dall’acqua, discussioni, utopie, letture, disegni tra realtà e sogni, #Confluenze, condivisione, per fortuna che non mi piaceva la rakija(!), l’universo musicale balcanico: musica struggente, musica travolgente per danze vorticose, conoscersi, riconoscersi, di luoghi e di persone, limes, tra Roma e Bisanzio, tuffarsi nel Danubio

— Alessandra

Un viaggio lungo un fiume che meritava la sua scoperta, il suo essere confine nel corso della storia, purtroppo abbiamo constatato come oggi il Danubio dia ancora il senso di un confine, niente ponti, niente traghetti. La natura è comunque stata una piacevole sorpresa.

— Clara

I viaggi sono stati effettuati dal 28 luglio al 4 agosto e dall'11 al 18 agosto 2019

Ultimi Ricordi

Weekend a Leopoli

Sono ancora impregnata dell’aria mitteleuropea di Leopoli, dopo una settimana dal rientro da questo viaggio, e mi sembra di avere in testa una girandola dove si mescolano i racconti ascoltati, le parole di scrittori e poeti,...